Programma

Home / Programma

MiVEG 2018 si tiene SABATO 20 ottobre
e DOMENICA 21 ottobre

GLI ORARI | Sabato: dalle 10:00 alle 24:00 – Domenica: dalle 9:30 alle 22:30


Ingresso gratuito – l’evento si tiene al coperto, anche in caso di pioggia.

Al MiVEG si prepara esclusivamente cibo vegan, privo di ingredienti di origine animale. Un cibo sano, ottimo e gustoso, con prodotti il più possibile da agricoltura biologica, per ridurre l’impatto sulla natura.

Ci saranno anche opzioni senza glutine e crudiste, per dimostrare che le possibilità della scelta vegan sono tantissime, che non si tratta di una rinuncia e non ci sono limiti alla fantasia.

Allo spazio bar birra artigianale, bibite, panini e per i più scettici e i più golosi anche dolci di molti tipi, tutti senza ingredienti di origine animale!

Troverete circa 70 stand di associazioni che si battono per la liberazione degli animali e contro lo specismo, ma anche di aziende che hanno deciso di produrre esclusivamente articoli vegan e cruelty-free.

Per i più piccoli sarà presente dalla mattina fino a cena uno spazio bimbi dove farli giocare e divertire con giochi ecologici e a tema animalista!

 

SABATO 20 OTTOBRE 

AREA CONFERENZE

11.30 – Presentazione e benvenuto da parte degli organizzatori

12.00 – ALIENI E INDESIDERATI – Tavola rotonda sulle politiche repressive di eradicazione degli organismi alieni

con Massimo Vitturi, responsabile Animali Selvatici della LAV, Laura Toti e Antonio De Marco, fondatori e responsabili del Parco Faunistico di Piano dell’Abatino e Roberto Piana vicepresidente della Lega per l’Abolizione Caccia

Modera Barbara Balsamo, presidente dell’Associazione antispecista Per Animalia Veritas, Redattrice della rivista scientifica Animal Studies; Redattrice del gruppo di studio Asinus Novus. Ha tradotto e curato la pubblicazione del libro “Liberazione Totale. La Rivoluzione del XXI secolo”, Ortica Editrice.

Il nostro modello di sviluppo comporta la traslocazione dai loro luoghi di origine di un numero incalcolabile di specie vegetali e animali, uomo compreso. L’Unione Europea impone la loro eradicazione, senza comprendere che il processo di migrazioni è inarrestabile. Va quindi approfondito, compreso e gestito con strategie di inclusione e non violente.

15.00 – I MOVIMENTI ANIMALISTI IN ITALIA. Strategie politiche e pratiche di attivismo

con Niccolò Bertuzzi membro di COSMOS (Centre on Social Movements Studies) e assegnista di ricerca all’Istituto di Scienze Umane e Sociali della Scuola Normale Superiore

Presentazione del libro di Niccolò Bertuzzi, edito da Meltemi. Un viaggio e una riflessione su un fenomeno poco considerato dalle indagini sociologiche nazionali ma in forte crescita e con caratteristiche complesse, spesso approssimativamente riassunte con l’approssimativa definizione di “movimento animalista”.

16.00 – VEGAN ARTIVISM 

con Alfredo Meschi, arttivista antispecista.

Utilizzare l’arte, e nel caso di Alfredo il proprio corpo, per parlare di sfruttamento animale e del mondo liberato che vogliamo creare.

17.00 – ANTISPECISMO: teoria e pratica verso un mondo liberato – step 2

seconda edizione della tavola rotonda, divisa in due parti, per affrontare i vari aspetti etici, politici, pratici e strategici e immaginare, avvicinare e meglio comprendere il mondo che vorremmo.

con Barbara Balsamo,Niccolò BertuzziAdriano Fragano, naturalista, antispecista, divulgatore, saggista, attivista, Sara d’Angelo di Vitadacani onlus, responsabile di porcikomdi e referente della Rete dei Santuari di Animali Liberi, Giuliano Floris del Coordinamento Fermare Greenhill e dentro farmacologia

modera Silvia Molè, attivista antispecista, membro di Parte in Causa, conduce da tre anni una rubrica antispecista su Radio Radicale, blogger di fallacielogiche.it

ore 17.00 Parte I: il mondo che vorremmo, principi, contenuti, approcci e strategie di lotta

ore 18.00 Parte II: i santuari come fucine di sperimentazione di un mondo liberato e altre pratiche antispeciste come l’azione diretta

 

Ore 21.30 – Proiezione in prima visione italiana di THE END OF MEAT

documentario di Marc Pierschel (2018) – Inglese con sottotitoli in italiano

www.theendofmeat.com

AREA WORKSHOP

15.00 – Ricette chiave per la salute

 con Giulia Giunta e Mara Di Noia, docenti alla FunnyVeg Academy.

Giulia Giunta e Mara di Noia ci proporranno un paio di ricette con le quali assumere in modo sfizioso nutrienti importanti per la salute come calcio, ferro, vitamine e non solo. Giulia ci aiuterà a scegliere gli alimenti e le ricette eccellenti per il palato e il benessere. Mara ci proporrà anche le variazioni per i nostri amici a quattro zampe.

16.30 – Attenti a quei due… vegani

Con Eduardo Ferrante, chef e autore di “Crudo e Vegan Sano e Squisito” e “Vegan Street Food”, e Felicia Sguazzi, food-blogger (ledeliziedifeli.net), autrice di “La Forchetta dei 5 sapori” e “Il Cucchiaio dei 5 cereali” per Edizioni Sonda.

Un fantastico workshop fatto a 4 mani e 2 sorrisi per un piatto raw gustoso e irresistibile

18.00  – Zero Rifiuti (o quasi) e tanta gioia

con Beatrice di Cesare, operatrice in discipline olistiche, vegana da 15 anni, negli ultimi anni ha ridotto quasi a zero la sua produzione di rifiuti grazie a uno stile di vita zero waste. 

Perché dovremmo ridurre la nostra produzione di rifiuti? Come si fa?
Beatrice Di Cesare ci racconterà la sua esperienza personale, partendo dagli spunti forniti dal libro La Famiglia Zero Rifiuti (o quasi) scritto da Bénédicte Moret e Jérémie Pichon, da poco uscito nella traduzione italiana per Edizioni Sonda.

19.00 – Bagni di Gong – Installazione sonora-interattiva connessa al progetto di Elisabetta Erica Tagliabue, Marinella Mazzola e Salvatore Iaccarino

 

ATTIVITÀ PER I PIÙ PICCOLI

15.00 – Ad ogni albero la propria foglia

Laboratorio didattico secondo il Metodo Bruno Munari®, con Elisabetta Tagliabue

Sai riconoscere un albero osservando le sue foglie? Esploriamo diverse superfici, doniamo nuova “pelle” alle foglie, restituiamo ad ogni fusto la sua chioma e diamo un nome ad ogni albero.

17.00 – Reinventiamo gli animali delle fiabe

Laboratorio didattico secondo il Metodo Bruno Munari®, con Elisabetta Tagliabue

Diamo una nuova immagine ai più amati e temuti animali delle fiabe, attraverso la scomposizione e la ricomposizione di un foglio di carta, formato A4.

 


DOMENICA 21 OTTOBRE 

 

AREA CONFERENZE

11.00 – “CRONACHE RIBELLI”, presentazione dell’almanacco autoprodotto da Cannibali e Re.

con Matteo Minelli laureato in scienze storiche all’università di Perugia e di Bologna. Ha lavorato nel settore editoriale e ha partecipato alla fondazione di Edicola518, centro culturale e artistico della sua città natale. Attualmente si occupa di agricoltura naturale e dello sviluppo dell’associazione Cronache Ribelli e dell’annesso progetto di divulgazione storica.

Il progetto narrativo è un amalgama di storie di ribellione. Individuale o collettiva, all’oppressione familiare, culturale, sociale, politica, economica a cui il potere di turno costringe i protagonisti, appartenenti a classi popolari, gruppi emarginati e subalterni. Gli oppressi, ribellandosi ,diventano gli attori, scalzando “i grandi” della storia.

15.00 – VEGAN E SPORT: si può fare. Miti da sfatare

con Massimo Brunaccioni, atleta, body builder, personal trainer e autore di “Vegan coach” (HarperCollins Italia), Francesco Pignatti noto sul Web come IronManager e autore di “La dieta del gladiatore” (ed. Sonda), atleta agonista con un’esperienza di quasi vent’anni nel mondo del bodybuilding e del fitness, e Simone Iannone, atleta e nutrizionista

Sportivi di fama internazionale ci racconteranno esperienze e pregiudizi con cui hanno dovuto scontrarsi.

16.00 – DETENUTI: storie di prigionie e liberazioni.

con Francesco Cortonesi attivista. Collabora con la Rete dei Santuari di Animali Liberi, insegna in carcere e lavora a Zoout, un documentario su zoo e delfinari italiani. Ideatore del progetto che, in collaborazione con la Leal, ha portato alla chiusura dello zoo di Cavriglia.

Un parallelismo tra zoo e carcere nella società contemporanea.

17.00 – QUELLO CHE LE PUBBLICITÀ NON MOSTRANO: come colmare la distanza tra animali e consumatori

con Claudio Pomo, responsabile campagne di Essere Animali

Dalle immagini sui prodotti e dalle pubblicità, troppi ancora si immaginano che gli animali vivano felici o liberi sui prati. Ma sappiamo bene che non è così e che la realtà di allevamenti e macelli è tutt’altra. Un incontro per conoscere, informare e mostrare cosa in realtà accade dietro le mura e aprire un dibattito sulle reali condizioni degli animali prigionieri.

18.00 – Presentazione de Il grido della Natura di John Oswald – tradotto da Antonio Vigilante, curato e pubblicato dalla associazione radicale antispecista Parte in Causa.

con il filosofo Antonio Vigilante, studioso di teoria della nonviolenza, pedagogia, filosofia morale ed interculturale,  condirettore scientifico della rivista “Educazione Aperta”. 

John Oswald (1730-1793) si convertì al vegetarianesimo dopo essere stato in India come soldato britannico. Tornato in Inghilterra, si è impegnato in una serrata critica sociale e politica che lo ha portato ad unirsi al club dei Giacobini e a partecipare alla Rivoluzione francese comandando un battaglione di volontari. La sua opera è uno dei testi più interessanti dell’etica del non umano nel Settecento.

 

 

AREA WORKSHOP

11.00 – MALTRATTAMENTO DI ANIMALI: cosa posso fare?

Con gli avvocati: Filippo Portoghese, portavoce di Animal Law, Alessandro Ricciuti presidente di Animal Law e Claudia Taccani responsabile formazione legale di Animal Law e responsabile sportello legale di Oipa Italia Onlus

Vedremo cosa dice la legge e cosa possiamo far noi, imparando a districarci tra presupposti normativi, differenza tra maltrattamento e “cattiva gestione e detenzione” incompatibile con le esigenze etologiche, passando per l’abbandono, l’uccisione di animali, il sequestro, le segnalazioni, il ruolo e i poteri delle guardie zoofile e la distinzione tra i pet e i così detti animali da reddito, soggetti a normative specifiche.

Essere informati, conoscere gli strumenti e saper intervenire può fare la differenza.

14.00 – Bagni di Gong – Installazione sonora-interattiva connessa al progetto di Elisabetta Erica Tagliabue, Marinella Mazzola e Salvatore Iaccarino

15.00 – Irresistibile cremosità, naturalmente senza lattosio e colesterolo

con Stefano Broccoli, docente alla FunnyVeg Academy.

Stefano Broccoli ci suggerirà come creare creme colorate e irresistibili per decorare torte e cup cake e trasformare un semplice dolce in un capolavoro di pasticceria. Verranno presentate le materie prime necessarie, dalla frutta secca alle bevande vegetali, piene di proprietà salutari e naturalmente prive di colesterolo.

16,30 – ANIMALI SELVATICI. Chi li protegge?

con Alessandra Motta fondatrice e responsabile de Il Rifugio Miletta

Scopriremo la condizione degli animali selvatici, attualmente i meno tutelati, e alcuni cenni di primo, importantissimo, soccorso, per aiutarli in prima persona in caso di emergenza.

18.00 – La vita degli animali nei santuari di animali liberi

con Sara d’Angelo di Vitadacani Onlus, progetto porcikomodi e gli altri santuari della Rete dei Santuari di Animali Liberi

Dove un altro mondo è possibile, dove l’economia è al contrario, dove gli animali sono da debito e non da reddito, dove si sperimenta l’empatia e rapporti più equi, fondati sul rispetto e non la sopraffazione. Un viaggio alla scoperta dell’universo dei rifugi antispecisti. Cosa sono, chi li gestisce, chi vive in questi posti magici, quali sono le finalità

19.00 – Proiezione di: DOMINION. Un film di Chris Delforce, 2018

Introduzione del film a cura di Stefano Belacchi, fotografo, co-autore del libro “Un incontro mancato”. Durata 120 minuti – doppiato in italiano a cura di Agire Ora.

Il film documentario racconta in modo estremamente toccante gli orrori dello sfruttamento animale in ogni settore, ma soprattutto in quello degli allevamenti per l’alimentazione umana. Utilizzando riprese molto recenti effettuate attraverso telecamere nascoste e droni vengono abbattuti i muri di segretezza dietro cui si asserragliano le industrie. Sanno che se i consumatori vedessero coi loro occhi ciò che succede veramente nella produzione di carne, latticini, uova, pelle, ecc., moltissimi smetterebbero di consumare questi prodotti e queste industrie cesserebbero di esistere.

Con le parole dell’autore regista:

“La cosa più importante che voglio comunicare agli spettatori è che gli animali sono individui, esseri senzienti – pensano, provano emozioni, sentono dolore, soffrono. I maiali che trovano una morte orrenda nelle camere a gas non sono diversi dai cani e gatti che fanno parte della nostra famiglia e che amiamo. Non vogliono morire e ogni spettatore ha il potere di fermare tutto questo… al contrario di quanto avviene su altri temi di ingiustizia sociale, non dobbiamo convincere un governo a fare la cosa giusta, ma sta solo a noi come consumatori. E’ nelle nostre mani ed è una nostra responsabilità.”

 

ATTIVITÀ PER I PIÙ PICCOLI

15.00 – Ad ogni albero la propria foglia

Laboratorio didattico secondo il Metodo Bruno Munari®, con Elisabetta Tagliabue

Sai riconoscere un albero osservando le sue foglie? Esploriamo diverse superfici, doniamo nuova “pelle” alle foglie, restituiamo ad ogni fusto la sua chioma e diamo un nome ad ogni albero.

17.00 – Reinventiamo gli animali delle fiabe

Laboratorio didattico secondo il Metodo Bruno Munari®, con Elisabetta Tagliabue

Diamo una nuova immagine ai più amati e temuti animali delle fiabe, attraverso la scomposizione e la ricomposizione di un foglio di carta, formato A4.

 

 


MOSTRE, MUSICA, INSTALLAZIONI

Microcosmi&Vibrazioni – Installazione sonora-interattiva  da un progetto di Elisabetta Erica Tagliabue, Marinella Mazzola e Salvatore Iaccarino

Un incontro mancato – Di Stefano Belacchi

Made for animals 2.0 – di Progetto Vivere Vegan

MUSICA:

Emaline Delapaix Duo – www.emalinedelapaix.com

ORARIO CONCERTI: Sabato ore 19.00 e Domenica ore 12.30

Emaline Delapaix è una cantante, compositrice e musicista australiana che vive a Berlino con Reece, il suo grande gatto arancione canadese. Trascorre molto tempo componendo intense canzoni folk-pop per pianoforte, chitarra acustica, arpa celtica e, talvolta, qualunque altra cosa abbia a disposizione. I suoi testi esplorano temi come la condizione umana, la depressione, i diritti degli animali, il femminismo, il sesso e l’amore, la natura e l’avventura in viaggio. Talvolta ricorda un poco a Kate Bush o Tori Amos, ma Emaline ama molto anche la musica degli autori Scandinavi, che parla di tempeste o di caldi tramonti.

Emaline Delapaix – voce, chitarra acustica, piano, piccola arpa celtica

Lukas Creswell-Rost – chitarra lapsteel/elettrica, voce

 

TATTOO CIRCUS

Anche in questa edizione del MiVeg non potevamo non riproporre l’evento del “Vegan Tattoo Circus”!

Cos’è il Vegan Tattoo Circus? ⚓️ Tanti fantastici tatuatori e tatuatrici, sensibili alle tematiche animaliste, provenienti da Milano e non solo, il 20 e 21 ottobre saranno al MiVeg per colorarvi la pelle a prezzi accessibili in sostegno alle attività di Vitadacani Onlus. Due cose belle in una!

Segui l’evento facebook